Tra dicembre 2000 e gennaio 2001 si è svolta alla Cineteca (ex manifattura tabacchi) a Bologna la mostra "Ali d'Italia", nella quale Baldessari era presente con una bellissima Aeropittura del 1934.

Si è svolta allo Sprengel Museum di Hannover dall'11 marzo al 24 giugno 2001, una grande mostra sul Futurismo 1909-1918 dal titolo "Der Lärm der Strasse" (Il rumore della strada). Tra gli autori, oltre ai padri fondatori del Futurismo, ovviamente anche Depero, Sironi, Baldessari e molti altri.

A Roma, al Palazzo delle Esposizioni di via Nazionale, nel corso dell'estate del 2001 si è tenuta la mostra "Futurismo 1909-1944" nella quale Depero era presente con i suoi più celebrati capolavori.

Si è tenuta alla Casa Museo Benito Mussolini, a Predappio (Forlì) nell'estate e autunno del 2001 una mostra di approfondimento sull'opera degli artisti a favore del consenso per il regime fascista. In mostra opere d'arte e manifesti. Tra gli autori, Depero, Sironi, Ambrosi, Wildt,  Baldessari e molti altri.

A Milano alla Galleria ARTE CENTRO, in via dell'Annunciata 31, si è tenuta nell'autunno 2001 una mostra con opere futuriste di Roberto Marcello Baldessari. Sono state esposte opere dal 1914 al 1923, che spaziano dalle prime sperimentazioni futuriste, guardando ai maestri Carrà e Boccioni, sino alle esperienze Dada, in Germania, a fianco di Kurt Schwitters.

Info: 02/29000071

Il numero di ottobre-novembre 2001 (n° 148) della prestigiosa rivista di arte e cultura "F.M.R." edita da Franco Maria Ricci, ha dedicato la copertina ad un'opera di Roberto Marcello Baldessari e contiene un lungo e riccamente illustrato articolo sull'Aeropittura futurista a firma di Maurizio Scudiero.

Info: Franco Maria Ricci Editore, Milano

info: 02/ 41 41 01

A Trento, a Palazzo Trentini, sede di rappresentanza della Presidenza della Provincia Autonoma di Trento, si è tenuta dal 4 al 30 marzo 2002 una vasta antologica sull'opera di Roberto Marcello "Iras" Baldessari, curata da Maurizio Scudiero che è lo storico di riferimento dell'artista. Sono state esposte circa un'ottantina di opere del periodo pre-futurista (veneziano), futurista, dadaista, astratto e figurativo. A questa si aggiunga anche una sezione sull'attività incisoria, futurista e figurativa. Accompagnava la mostra un catalogo dove tutte le opere sono state riprodotte a colori con relative note espositive e bibliografiche.

www.consiglio.provincia.tn.it

A Dortmund, al Museum für Kultur Gesichte, ed organizzata dal Museum am Ostwall, si è tenuta da marzo a luglio 2002 una mostra sul Futurismo 1915-1945.

Titolo "Auch wir Maschinen, auch wir mechanisiert" (Anche noi macchine, anche noi meccanizzati). Grande ruolo di Depero, con Balla, Prampolini e Baldessari.

Si è poi tenuta alla Casa Museo Benito Mussolini, a Predappio (Forlì) da marzo  ad ottobre 2002, una mostra che ha indagato i rapporti tra arte e sport. In mostra opere d'arte e manifesti. Tra gli autori, Depero, Sironi, Gambini, Baldessari, Dottori, Crali, Sepo, Corona e molti altri.

sito: www.comune.predappio.fo.it

BALDESSARI IN COPPI A CON DEPERO

Udite, udite, cari Baldessariani !

In quel di Forlì l'11 maggio apre un nuovo museo: la Fondazione Zoli, che quel mostra inaugurale ha puntato i riflettori sul noster Roberto Marcello Baldessari e sul futurista, e conterraneo, Depero.

La mostra è a cura di Maurizio Scudiero ed è organizzata dallo staff della Fondazione diretto da Maurizio Vanni (già Fondazione Conti).

Il tema quanto mai affascinante, intrigante e sfizioso: mettere a CONFRONTO il Futurismo analogico di Depero con quello analitico di Baldessari.

Dietro a queste 2 definizioni ci sta tutto il succo del Futurismo, proprio perché la corrente analogia viene da BALLA, mentre quella analitica discende da Boccioni.

Dunque 2 visioni a confronto, in un turbine di colori e dinamismo.

DALL'11 MAGGIO AL 13 LUGLIO 2008

Fondazione Zoli

via Bologna 288 - 47100 Forlì

INFO:

0543 755770

info@fondazionedinozoli.com

www.fondazionedinozoli.com

TORNA AL SOMMARIO